Colombre + Any Other solo

finger 17/09/2020
finger Apertura Porte 20:00 - Inizio Spettacolo Ore 20:30
finger Arena Puccini - Via Sebastiano Serlio, 25/2, 40128 Bologna BO
finger € 11.50
INFO

Colombre + Any Other

Tutto Molto Bello c/o Arena Puccini – 17 Settembre

___________________________________________________________________________________________________

Con Boxer ricevi il biglietto direttamente via mail ? , già valido per l’ingresso (anche su smartphone ? ) .

?? Addio spese di spedizione ✈, corrieri ? e file interminabili alle casse ??????___________________________________________________________________________________________________

COLOMBRE + ANY OTHER

Colombre è Giovanni Imparato. Come il mostro marino del racconto di Buzzati, da cui prende il nome, ad un certo punto affiora dall’acqua pubblicando nel 2017 l’album “Pulviscolo” (Bravo Dischi). Il disco, preceduto dal singolo “Blatte”, arricchito dal prezioso featuring di IOSONOUNCANE, ha ottenuto attenzione e consensi da pubblico e critica, ed è stato candidato nella cinquina del Premio Tenco come miglior opera prima. Questa accoglienza ha permesso al cantautore di Senigallia di intraprendere un tour in tutta Italia di più di novanta concerti, tra il 2017 e 2018. Nello stesso 2018 co-produce e arrangia il disco “Deluderti” (La Tempesta Dischi, 2018) della cantautrice Maria Antonietta, con la quale aveva già collaborato nella produzione del suo disco precedente “Sassi” (La Tempesta Dischi, 2014). Nel 2019 Calcutta lo invita a prendere parte al fortunato tour di “Evergreen” come chitarrista.

 

Any Other è il progetto di Adele Altro, artista veronese da anni di base a Milano.

Il suo ultimo album “Two, Geography”, uscito nel 2018 per 42 Records, è la testimonianza sonora di una crescita incredibile rispetto al debutto “Silently. Quietly. Going Away” del 2015. Una crescita vera, senza rete e senza paura di sperimentare e rischiare. Non esistono recinti e classificazioni capaci di rinchiudere l’immenso talento di Adele in un’unica definizione: dall’indie rock di stampo anni ’90 che ne aveva caratterizzato gli esordi si è via via spostata verso una formula più matura e personale e che mischia canzone d’autore con influenze jazz e avant. Adele scrive, suona, canta, arrangia e produce la sua musica, e la musica è il centro di tutto. L’unica cosa che conta. Fuori dalle mode e dai vincoli, senza stare a guardare quello che funziona ma semplicemente inseguendo le proprie inclinazioni.

Inclinazioni che in pochi anni l’hanno portata a diventare una delle figure di riferimento del panorama musicale italiano, come testimoniano a esempio le collaborazioni con MYSS KETA e Andrea Poggio, la produzione (insieme a Marco Giudici, parte di Any Other da sempre) di Generic Animal, Il lavoro con Halfalib (in cui vengono ribaltati i ruoli rispetto a Any Other ed è Marco che diventa frontman) e il lungo tour che l’ha vista impegnata alla chitarra solista, alla voce, e al sax tenore, per la Infedele Orchestra capitanata da Colapesce.

Presentato in anteprima con una serie di showcase durante lo scorso Primavera Sound Festival, “Two, Geography” ha da subito catturato l’interesse di addetti ai lavori e operatori internazionali, oltre ad essere stato positivamente accolto all’unanimità da tutte le testate musicali nazionali. Non è stata dettata dal caso, quindi, la scelta di partire per il tour europeo prima ancora di affrontare le date italiane. E il lungo giro che fino alla fine dello scorso ottobre ha portato Any Other a suonare in Germania, Francia e Inghilterra, per poi continuare a novembre con le date nei migliori club italiani ed ora ripartire ancora.

La geografia di cui parla Adele nelle sue canzoni è quella dei sentimenti e dei corpi. Una geografia privata, personale, e naturale.

X
Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza possibile. Procedendo con la navigazione sul sito o scrollando la pagina, accetti implicitamente l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Informativa sull'utilizzo dei cookie Accetto